<

Buonasera anime belle. Leggo tanta tristezza in molti blog, persone tristi, persone sole, altre abbandonate. Vorrei condividere la mia felicità con voi e se posso, strapparvi un sorriso. A chiunque abbia voglia di sfogarsi, fare due chiacchiere o chiedere un consiglio, io sono sempre qua. Un abbraccio

Mi piace Settembre.
È il mio mese preferito insieme a Dicembre.
Mi piace Settembre,
il mese odiato da tutti.
Lo reputo bello,
affascinante.
Il primo di Settembre, di solito, la pelle già pizzica dal freddo.
La gente sorride di meno,
ritorna agitata.
Nessuno coglie la bellezza in Settembre.
Ritornano le maglie a maniche lunghe,
pronte a trasformarsi in maglioni
e la pioggia inizia a cadere più spesso.
Ci si addormenta con quel suono rilassante che ci fa compagnia.
Le persone non riescono più a nascondere le emozioni.
Le scuse «sono rossa dal caldo»
«tremo per il freddo»
non reggerebbero.
I lampioni iniziano ad accendersi prima,
il buio non arriva cosi tardi.
I fari delle auto danno un tocco
magico e malinconico
alla città.
I colori diventano scuri
ed il buio riesce a goderselo anche chi, stanco morto, crolla presto la sera.
Credo che non ci sia nulla di più bello di Settembre.
-inchiostrosullacartaesullapelle (via inchiostrosullacartaesullapelle)

(via il-fuoco-gelido)

l’indifferenza è l’arma migliore ”

SI, PERÒ GUARDAMI QUANDO FACCIO L’INDIFFERENTE, SENNÒ CHE CAZZO LO FACCIO A FARE

-

(via lazonaimbarazzo)

HAHAHAHA NO QUESTO È IL POST CHE ASPETTAVO DA ANNI. GRAZIE

(via noinonsiamoinfinito)

Rido ahahaha mamma lo dice sempre “il miglior disprezzo è la noncuranza”

(via mirendevifelice)

tua madre è il clone della mia.

(via gridanelsilenzio)

E dio Bon!

(via emmapandaaa)

(Fonte: soloamoreneisuoiocchi, via haigliocchiincuivoglioannegare)

Call me at 4 am, and tell me it’s because you want to hear my voice.
-(via lushpussyhighheels)

(via frissonsdanslecoeur)

Per la serie: “non sono normale”, ho visto tranquillamente come ogni sera american horror story e finita la puntata avevo sete. Solo che.. ero particolarmente scossa e ho deciso di attraversare il corridoio, correndo, armata di ciabatta fino ad arrivare al frigo, dove, cercando di svitare la bottiglia con una mano, ho buttato giù l’acqua così velocemente che metà mi è caduta addosso e sono corsa di nuovo velocemente a letto tra rumori molesti di probabili mostri pronti ad aggredirmi.
Nono, non sono suscettibile, cosa state pensando.

THEME BY SC+
Can you turn on the light,
please?